I quaresimali

Un esempio della rinomata dolceria siciliana legata alla Pasqua è la ricetta dei biscotti quaresimali.

Essi nascono come pietanze votive legate alla Quaresima.

Una prima variante di tale ricetta è quella utilizzata a Catania.

Gli ingredienti base sono:

1 kg di frutta candita tritata, 1 kg di mandorle tostate tritate, 1 kg di zucchero, 6 uova intere, 200 gr di farina, un pizzico di cannella in polvere, gomma arabica per lucidare e granella di pistacchio.

Tutti gli ingredienti menzionati vanno impastati insieme a freddo e con l’impasto ottenuto si formano dei salsicciotti.

Questi vanno disposti su di una teglia ingrassata, il loro dorso deve esser intaccato con un coltello e poi si possono infornare alla temperatura di 250 gradi. Appena sfornati, i biscotti vanno “lucidati” con la gomma arabica e cosparsi con la granella di pistacchio.

Una seconda variante di questo dolce è quella palermitana.

In questo caso gli ingredienti da utilizzare sono:

1 kg e 600 gr di farina, 450 gr di zucchero, 50 gr di pistacchio intero, 100 gr di scorza d’arancio candita a cubetti, 3 gr. di bicarbonato, 5 gr di ammoniaca per dolci, 7 uova intere ed essenza di cannella.

Gli ingredienti vanno impastati insieme fino a formare un impasto amalgamato che successivamente va steso a rotoli in placche unte e spolverate di farina.

Il tutto va cotto al forno a temperature moderate.

Appena cotti, i rotoli vanno sfornati, affettati e rinfornati per ottenere una corretta colorazione.

 

In quaresimali
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: